MESSAGGIO DEL SINDACO DANIELE GARUTI

Pubblicata il 05/04/2020
Dal 05/04/2020 al 13/04/2020

Carissimi, 
 
condividiamo alcune riflessioni al termine della sesta settimana di emergenza sanitaria.
Con moderato ottimismo vi posso rassicurare sul fatto che nel nostro Comune il contagio non si è  diffuso come in alcuni punti della Regione e del nord Italia.
Al momento, siamo giunti a 10 positivi in totale, valori riportati dai bollettini medici divulgati quotidianamente dagli organi di informazione, leggermente al di sotto anche della media provinciale, con percorsi di guarigione già conclusi in buona parte.
 
Altro fattore che fa ben sperare è la riduzione, ad una decina, delle persone che per svariati motivi, (vicinanza ad un positivo sul posto di lavoro o in famiglia, rientro da un viaggio all’estero ecc.)  trascorrono il periodo di “quarantena”.
 
Anche i decessi nel mese di marzo sono stati contenuti: 8 tristi eventi rispetto ai 10 di media, pari alla metà di quelli  registrati in dicembre e gennaio.
 
 Sono in corso di distribuzione le mascherine modello base. Grazie alla collaborazione dei Volontari della Protezione Civile e la disponibilità degli esercizi commerciali abbiamo già completato un primo “rifornimento” nel capoluogo e nelle frazioni. Un’ulteriore distribuzione, consentita dalla recente fornitura di 4.000 mascherine da parte della Protezione Civile,  è prevista la prossima settimana presso tutti i market e i fornai del territorio.  E’ data così la possibilità, al termine della spesa, di poter richiedere gratuitamente alla cassa una busta con 3 mascherine. Una modalità che consente di servire i cittadini della comunità, evitando inutili e pericolosi assembramenti.
 
E’ in via di completamento il percorso burocratico per l’erogazione dei buoni pasto. Al Comune sono stati attribuiti fondi per circa 52.000 euro, per far fronte all’emergenza alimentare che può conseguire all’imprevista interruzione dell’attività lavorativa. Si tratta di un contributo rivolto, in modo particolare a chi, per la prima volta, si trova in questa difficoltà e non ha mai beneficiato di contributi pubblici. Infatti non sarà richiesta l’ISEE ma un’autocertificazione nella quale specificare lo stato di bisogno emergente.
 
 Invito chi si trova in stato di necessità a non aver timore e di rivolgersi presso gli uffici comunali per beneficiare di questo contributo, che sarà graduato in base alla composizione del nucleo familiare. 
 
Un appello a perseverare nell’osservanza delle disposizioni e del “distanziamento”, fiduciosi che il sacrificio ci aiuterà a sconfiggere questo nemico che, in modo subdolo, attenta alla nostra salute. 
il Sindaco Daniele Garuti


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto