INIZIATA PRESSO GLI ESERCIZI ALIMENTARI LA DISTRIBUZIONE DI MASCHERINE DA DESTINARE ALLA POPOLAZIONE DEL COMUNE FINO AD ESAURIMENTO SCORTE

Pubblicata il 06/04/2020
Dal 06/04/2020 al 13/04/2020

E’ iniziata stamane, a cura dei volontari della Protezione Civile, una più mirata distribuzione presso alcuni esercizi alimentari (vedasi elenco sottostante) di 1.200 buste contenenti 3 mascherine ciascuna per un totale di 3.600 pezzi, da destinare unicamente alla popolazione.
 
Per avere una busta contenete le 3 mascherine, basterà semplicemente richiederla alla cassiera/e durante il pagamento della spesa alla cassa. Sarà possibile richiedere una sola busta, indipendentemente dal numero di componenti del nucleo familiare, che verrà consegnata gratuitamente fino ad esaurimento scorte.
 
Per raggiungere più nuclei familiari possibili (si spera 1.200) ci si affida al senso di responsabilità di ognuno, non facendo “incetta” di mascherine chiedendole a più negozi. Si prega altresì di non insistere con le cassiere/i per avere più di una busta. Attualmente non si hanno notizie di ulteriori forniture da parte della Protezione Civile, ma ci si augura di poter raggiungere tutti i cittadini del territorio comunale.
 
PER EVITARE ASSEMBRAMENTI INGIUSTIFICATI E NON PERMESSI, E’VIETATO ENTRARE IN NEGOZIO SOLO PER CHIEDERE LE MASCHERINE, IN QUANTO, COME DETTO, VERRANO CONSEGNATE ESCLUSIVAMENTE AL MOMENTO DI PAGARE LA SPESA, ALL’USCITA DAL NEGOZIO.
 
La distribuzione di oggi avviene dopo aver fornito nei giorni scorsi, sempre a cura dei volontari della Protezione Civile, più di 3.000 mascherine ai lavoratori dei servizi in generale, (pubblici e privati), ai lavoratori nel campo assistenziale e sanità e ai lavoratori delle attività commerciali-artigianali, con la richiesta di eseguire, a loro cura, una prima distribuzione anche alla clientela, nel limite della disponibilità.
 
Le mascherine in distribuzione sono state messe tutte a disposizione dal Coordinamento Regionale della Protezione Civile, con probabili altre forniture in futuro.
 
Queste metodologie di distribuzione sono state individuate appunto per evitare gli assembramenti di persone viste in questi giorni, in varie realtà, durante distribuzioni puntuali, in cui non era sempre garantita la distanza interpersonale MINIMA di un metro tra i cittadini.
 
Le mascherine in TNT -tessuto non tessuto- non sono dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), ma sono da considerarsi “mascherine filtranti”.
 
La finalità principale collegata al loro utilizzo è quella di emettere, da parte di chi le indossa, aria non contagiosa in caso di “positività asintomatica” e non rendere necessario da parte di terzi l’utilizzo di altri dispositivi di protezione quali mascherine FFp2 o FFp3 e occhiali protettivi, come in uso dal personale sanitario.
 
Per ulteriori informazioni riguardo alla loro finalità e al loro corretto impiego, si invitano i cittadini a seguire scrupolosamente le indicazioni fornite dal seguente vademecum.


 
Per qualsiasi altra informazione è possibile inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica:
emergenza-coronavirus@comune.poggiorenatico.fe.it



Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto