CORONAVIRUS, NUOVA ORDINANZA REGIONALE: RIPRENDE L'ATTIVITÀ IN ORTI URBANI E COMUNALI MA SOLO NEL COMUNE DI RESIDENZA

Pubblicata il 22/04/2020
Dal 22/04/2020 al 03/05/2020

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha firmato un’ordinanza che disciplina e integra alcune misure restrittive ora in vigore.

Fra le principali novità valide in tutto il territorio regionale, dal 23 aprile al 3 maggio saranno consentite alcune attività come  la coltivazione del terreno per uso agricolo e l’attività diretta alla produzione, per autoconsumo, anche all’interno degli orti urbani e comunali, ma senza spostarsi fuori dal comune di residenza,  il taglio della legna per autoconsumo - sempre all’interno del proprio comune -, e la conferma delle disposizioni statali già in essere sulla vendita la vendita di prodotti florovivaistici (semi, piante, fiori).

Restano sospesi tutti i giorni tutti i mercati, fatta eccezione per quelli alimentari che si svolgano all’interno di spazi pubblici perimetrati con strutture idonee a non consentire l’accesso all’area se non dagli ingressi autorizzati e sempre nel rispetto delle norme già previste per gli esercizi commerciali (allegato 5 Dpcm 10 aprile 2020).

Infine, da lunedì prossimo, 27 aprile, al 3 maggio, potranno riaprire le agenzie bancarie e postali limitando l’accesso al solo personale strettamente necessario e garantendo il rispetto delle disposizioni di cui al protocollo del 14 marzo 2020 sottoscritto tra organizzazioni datoriali e sindacali a livello nazionale.
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato ORDINANZA 22 APRILE 2020 -DECRETO 66_2020.pdf 105.41 KB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto